Piano integrato

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Già dai precedenti anni scolastici, il C.d.D. e il C.d.C. il 36° CD Vanvitelli, alla luce di un costante miglioramento della qualità della scuola, hanno radicalmente rivisitato il modo di progettare le iniziative formative orientandosi verso una programmazione didattico-finanziaria sempre più integrata, che consenta l’utilizzo delle differenti risorse economiche disponibili, in maniera più sinergica, per una efficiente ed efficace loro valorizzazione.
Si distinguono di seguito i seguenti Progetti di Arricchimento, studiati e calendarizzati tra loro in maniera integrata, per offrire ai bambini e alle loro famiglie una qualificazione del Tempo Scuola e una estensione delle iniziative nell’ arco dell’ anno:

1) Progetti di Arricchimento dell’ Offerta Formativa compresi nel Curricolo: “Moment and Events”;

2) Progetti di Arricchimento dell’ Offerta Formativa finanziati dalla scuola “Project and Lab”;

3) Progetti  a carico delle Famiglie

4)Piani di Azioni a vario titolo promossi dall’ E.L., dalla ASL, dal Tavolo del Terzo Settore, a carattere gratuito.

5) Progetti finanziati dal PON-FSE/FESR

1) Progetti di Arricchimento dell’ Offerta Formativa compresi nel Curricolo  “Moment and events”
Rappresentano l’insieme delle iniziative che si svolgono nel tempo scuola curricolare: attività, eventi, manifestazioni, che fanno da sfondo-integratore al lavoro quotidiano degli alunni e danno significato e senso allo sviluppo della personalità dei bambini. E che vedono il coinvolgimento di tutti i bambini, dei  loro genitori e di tutti gli operatori della scuola. Essi riguardano:

“ACCOGLIENZA” per accogliere  i piccoli di tre anni e gli alunni delle classi prime
Il primo giorno di scuola è un momento di grande emozione per i bambini. Grande festa con musica, festoni, girotondi, per l’accoglienza dei bambini delle sezioni dei 3 anni, a cura dei compagni più grandi e da tutto il personale  della Scuola dell’Infanzia; e per gli alunni delle classi I da parte dei Docenti della Scuola Primaria.

    “HALLOWEN, CARNEVALE”
Manifestazioni, per festeggiare questi particolari momento dell’anno mediante attività varie e sfilate a tema;

“NATALE INSIEME”
E’ tradizione della nostra scuola, in occasione del Natale, organizzare recite, canti, mostre e tanto altro insieme ai genitori e a tutta la comunità per augurarsi un santo e felice Natale e per non dimenticandone il vero valore di questa festa :amarsi e aiutare chi  ha bisogno.

“Le iniziative legate all’ UNICEF “
L’UNICEF aiuta la scuola nel difficile compito di affrontare le tematiche dell'interculturalità, della solidarietà e della partecipazione. Tutte le attività proposte dall'UNICEF agli operatori scolastici sono indirizzata alla realizzazione dei principi educativi e culturali contenuti nella Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia;

“GIORNO DEL RICORDO” 
Il 10 febbraio giorno del ricordo in memoria delle vittime dei massacri delle Foibe e dell'esodo Giuliano-dalmata;

“LA GIORNATA DELLA MEMORIA”
Il 27 gennaio si ricorda l’eccidio degli ebrei. Ricordare e rispettare gli anniversari risponde a un bisogno di “memoria ambientale” necessario per esercitare in pieno il proprio diritto a una cittadinanza consapevole e esprime una funzione educativa sensibilizzando i nostri alunni al diritto all’uguaglianza nonostante le diversità;

“FESTA DELLA LEGALITA’
Il 19 marzo in ricordo dell'uccisione di don Peppino Diana come giornata dell'impegno e della memoria.

“LA GIORNATA DELL’EUROPA”
La giornata (Festa dell'Europa) del 9 maggio è diventata un simbolo europeo che, insieme alla moneta unica (euro), identifica l'entità politica dell'Unione Europea. La festa dell'Europa è l'occasione per organizzare attività che avvicinano l'Europa ai suoi cittadini ed i popoli dell'Unione fra loro ed è il momento giusto per far conoscere i principi dell’Unione Europea.

“COLOURING DAY”
Il 6 maggio, la giornata mondiale del disegno, è un occasione  per attivare laboratori di disegno/pittura  dedicati ai bambini di tutto il mondo, con lo scopo di far convergere maggiore attenzione su quelli meno fortunati, attraverso il linguaggio universale del disegno nella consapevolezza che ad oltre 72 milioni di bambini nel mondo, è negata persino l’istruzione di base. Iniziativa destinata prevalentemente agli alunni delle classi III ed è realizzata con la collaborazione della  STAENDTLER;

“CONSIGLIO COMUNALE JUNIOR”
E' un organo democratico che nasce in seno al progetto Unicef e si realizza grazie ad un accordo di programma tra la V Municipalità e le scuola del territorio Vomero/ Arenella .
Esso rappresenta il miglior esempio di partecipazione attiva e concreta del  bambino alla vita democratica del quartiere. I componenti del  Consiglio che  sono eletti e possono candidarsi,  sono gli alunni delle classi IV e V, essi resteranno in carica fino al termine del ciclo della scuola primaria.

“LA MARCIA DELLA PACE”
La partecipazione alla marcia della Pace è un’importante occasione per sensibilizzare i bambini a questa tematica e approfondire i principi umanitari.  La partecipazione è destinata principalmente agli alunni delle classi IV e si realizza con la partecipazione dell'UNICEF, della V municipalità e grazie ad una fitta collaborazione tra  tutte le scuola del territorio.

“LA PARTITA DEL CUORE” sponsorizzata dall’ Associazione Onlus, “Un Cuore per Amico”
Un appuntamento fisso che si realizza presso lo Stadio Collana e coinvolge tutte le Istituzioni scolastiche cittadine, cui sono annesse classi e sezioni ospedaliere funzionanti presso Presidi sanitari. L’organizzazione viene curata dagli istruttori sportivi del COGEVA unitamente alle famiglie degli alunni partecipanti;

“SALUTO ALLA SCUOLA”  il Lancio del tocco dei piccoli di cinque anni
Emozionante lancio del tocco nero in un tripudio di cori e danze per i bambini di 5 anni che lasciano la scuola dell’Infanzia e passano alla scuola Primaria;

“CERIMONIA FINALE DELLE CLASSI QUINTE”
Canti, poesie, performances, e lancio del tocco nero con solenne consegna di una copia della Costituzione, edizione del Senato, agli alunni delle classi V, per festeggiarne il passaggio alle scuole medie.

Oltre alle più importanti tappe cronologiche dell’anno scolastico sopradescritte, nel Progetto  “VanvitelliTime: Moments & Events” sono compresi anche tutto un insieme di iniziative che qualificano significativamente il “Tempo” della scuola Vanvitelli quali ad esempio:

“AMICO LIBRO”
Un’attività di sensibilizzazione degli alunni, unitamente ai bambini ospedalizzati, alla lettura utilizzando la biblioteca della scuola  o partecipando alle iniziative che il territorio o singole associazioni propongono;

“USCITE DIDATTICHE”
Le uscite didattiche offrono agli alunni l’occasione di esperienze culturali ed umane, che ampliano le loro conoscenze e favoriscono la crescita affettivo-relazionale di ognuno e del gruppo, pertanto, gli insegnanti del 36° circolo didattico coniugano le strategie educative mirate al conseguimento degli obiettivi interdisciplinari con la promozione della formazione armonica della personalità di ciascun alunno della Scuola  Primaria e dell’Infanzia.
Prima di ogni uscita, ciascun genitore viene informato dalle insegnanti di classe, della meta del viaggio, dell’orario e delle modalità con cui verrà effettuato.
Le uscite didattiche, quale momento di esplorazione e di apertura verso il territorio, previste dalle programmazioni didattiche e stabilite ad inizio dell’ anno scolastico, prevedono, per i diversi gruppi classe, gli itinerari, di norma vengono selezionati in logica di continuità orizzontale con il territorio, privilegiano siti raggiungibili con  mezzi pubblici.

 

2) Progetti di Arricchimento dell’ Offerta Formativa finanziati dalla scuola <>:

Il Progetto si svolge esclusivamente in orario extrascolastico, sia per gli alunni che per i docenti e  ha come prioritaria finalità, la padronanza ed il controllo di abilità, capacità e conoscenze da conseguire attraverso una progettazione flessibile, che prevede libertà di scelte in ordine ai tempi ed ai contenuti, ed è caratterizzato da metodologie che prevedono il “Learning by doing” oltre che  interventi in situazione. Esso si pone come momento  integrato nel curricolo di istituto, in quanto strettamente correlato ai percorsi disciplinari ma al tempo stesso si differenzia dalle attività curricolari in senso stretto, per assicurare maggiori garanzie di successo e di opportunità ad entrambe le categorie (alunni/docenti), in linea con le pregresse esperienze della Scuola Vanvitelli, da sempre distintasi per la capacità di formulare proposte di elevato spessore e comunque coerente con la necessità di assicurare anche un’ estensione del tempo Scuola.

“Istruzione  Domiciliare”
Annualmente predisposta che si rivolge ad alunni impediti alla frequenza scolastica, non ospedalizzati ma con gravi patologie che richiedono terapie anche domiciliari e per un periodo pari o superiore a 30 giorni il cui obiettivo è quello di garantire agli alunni ammalati il Diritto allo Studio attraverso momenti di continuità con la “quotidianità”, necessari per non interrompere lo sviluppo emotivo-affettivo e mantenere la rete di relazioni che fa da sfondo-contenitore della vita di un bambino.

“Sportello Genitori”
Il Progetto si propone di:
• Intervenire nelle dinamiche psico-sociali, individuali e di gruppo;
• Sostenere il processo affettivo/comunicativo nel rapporto genitori/scuola;
     Attraverso le seguenti metodologie di lavoro:
• Colloqui con i genitori (a richiesta degli stessi), volti a sostenere le azioni dei docenti in rapporto alle esigenze delle famiglie, con particolare riferimento ai nuclei familiari in cui sono presenti problematiche particolari, quali ad esempio: casi di adozione, trasferimento,, separazione;
inoltre prioritaria finalità dell’iniziativa è quella di aiutare i genitori durante il delicato momento delle iscrizioni, dei passaggi tra i vari ordini di scuola, dei casi dell’obbligo scolastico
Gli appuntamenti possono essere richiesti attraverso l’ufficio di segreteria, lasciando il proprio recapito telefonico oppure direttamente ai docenti di classe. I colloqui, con docenti, genitori ed alunni, sono coperti dalle norme vigenti sulla privacy.

3) Progetti  a carico delle Famiglie
-relativi alle iniziative sportive e ludiche gestite da associazioni concessionarie dei locali  scolastici (Calcio, Basket, Pallavolo, Danza, Ginnastica ritmica…) e di laboratori creativi ed artistici (Musical) oltre che di attività e  nuovi servizi di assistenza all’infanzia, articolati in formule personalizzabili .
Menzione particolare merita poi il Campus Estivo aperto anche agli alunni delle scuole del comprensorio, che riscuote ampio consenso da parte delle famiglie, ma soprattutto da parte dei bambini stessi, che vivono in compagnia dei propri coetanei, spensieratamente i giorni liberi da impegni scolastici, praticando sports sani all’insegna del divertimento.

-relativi alle attività svolte in collaborazione con  Ente di Formazione Linguistica con cui la scuola Vanvitelli può, su eventuale richiesta delle famiglie, stipulare accordi/convenzioni per realizzare Corsi di Lingua Straniera  rivolti a tutti gli alunni,  con personale Teachers madrelingua, inteni o esterni all’Istituto.

4)Piani di Azioni a vario titolo promossi dall’ E. L. , dalla ASL l dal Tavolo del Terzo Settore, a carattere gratuito che in corso di anno i vari soggetti propongono alla scuola relativi alle azioni di Prevenzione, di Educazione alla Salute, della Sicurezza.

5) PROGETTI finanziati dal PON-FSE/FESR
Nella Predisposizione delle Proposte di Piano per i finanziamenti del corrente anno scolastico sono stati attentamente valutati i risultati  raccolti dalla Commissione Qualità del 36° circolo, e  confrontati con quelli registrati nella compilazione delle precedenti Autodiagnosi oltre che  con i risultati rilevati in sede di Autovalutazione di Istituto e con quelli restituiti dall’Invalsi , relativamente al livello di apprendimento conseguito dagli alunni nei precedenti anni scolastici.
Tale studio ha profilato il 36° cd di Napoli come:
una scuola in costante crescita; sempre più aperta e radicata sul territorio, che sta consolidando la propria capacità di progettare e di utilizzare in maniera sinergica tutte le risorse (ancorché costantemente limitate) a disposizione.

Infatti dall’osservazione diacronica dei risultati registrati e riportati nelle varie Autodiagnosi, dal lontano 2006/07, anno nel quale  si approcciò per la prima volta ai percorsi coo-finanziati dall’ Unione Europea, a tutt’oggi, relativamente alla sezione:
- Rapporti scuola Famiglia Territorio è stato evidenziato:
- il costante miglioramento in termini di potenziamento dell’Offerta Formativa, mediante il consolidamento di una proposta oraria da 40 ore settimanali, incrementata di oltre il 400% nell’ultimo decennio;
- una esponenziale crescita della capacità di lavorare in rete con le altre agenzie presenti sul territorio;
- ed una sempre crescente capacità di coinvolgimento delle famiglie delle alunni;
cui corrispondono i punti di forza registrati nella Sezione Docenti e relativi :
- ad un grado di soddisfazione delle famiglie e dei docenti in progressiva crescita;
- unitamente  alla capacità di sforzarsi nel mettere in pratica ogni possibile strategia per il potenziamento delle azioni di autodiagnosi;
e quelli rilevati nell’Area Studenti in cui il maggior progresso è stato ottenuto proprio per i livelli di apprendimento della lingua inglese e per l’accrescimento delle competenze relazionali, sociali e civiche.
Aspetti, quelli sopra riportati, da contestualizzare all’interno della sezione Servizi e Infrastrutture, nella quale, si è registrato un netto miglioramento della situazione interna  limitatamente al numero, all’uso e alla presenza di dotazioni, laboratori e ambienti di lavoro destinati a studenti e docenti, per effetto dell’ implementazione delle attrezzature che è stato possibile incamerare grazie alle precedenti azioni FERS (soprarichiamate) di cui la scuola Vanvitelli ha potuto avvalersi.

L’insieme di tutte le azioni coo-finanziate dall’UE svolte negli ultimi due sessenni dalla scuola Vanvitelli, complessivamente considerate, hanno determinato oltre che un generale miglioramento del servizio erogato; dell’azione didattica espletata; e della prestazione professionale svolta; anche (e forse soprattutto) un significativo miglioramento del modo di lavorare tout court all’ interno della scuola, per l’acquisizione, ormai considerata come ruotinaria,  dello stile procedurale acquisito nella realizzazione dei precedenti progetti europei.
Infatti, ad esempio, le forme di sensibilizzazione e di pubblicità delle azioni praticate, come la registrazione e l’archiviazione delle pratiche, oppure la messa a sistema procedurale di tutte le tappe di cui è composta ogni singola azione, sono diventate nel tempo, all’ interno della scuola Vanvitelli, uno stile consolidato di lavoro anche per tutti gli altri processi non a valere sulle azioni europee.
Ma soprattutto, negli ultimi anni si è fatto costantemente “esercizio di integrazione” per definire una proposta formativa nella quale le attività curricolari si integrino pienamente con quelle finanziabili con il MOF e con l’insieme delle azioni coo-finanziate dell’UE, cercando di convogliare nella stessa direzione le risorse economiche (compreso quelle provenienti dalle famiglie degli alunni, dagli Enti Locali e da privati ...) adottando politiche scolastiche locali e linee di indirizzo (in seno al Consiglio di Circolo) ispirate a principi sinergici.
In particolare, nel tempo, mediante le opportunità offerte dalle Azioni co-finanziate dall’U.E. e sopra richiamate, la scuola Vanvitelli ha promosso lo studio della lingua inglese tra gli alunni; ha curato la formazione dei docenti, relativamente ai diversi ambiti disciplinari;  ha promosso lo studio e lo sviluppo delle tecnologie didattiche e l'utilizzo delle LIM in ambito metodologico-didattico.
La progettualità realizzata nel corso degli anni è stata sperimentata, verificata, documentata e pubblicizzata con i diversi portatori di interesse che hanno condiviso valori,  principi e finalità, cui si è ispirata la progettazione e la realizzazione dei percorsi formativi: principi di perequazione sociale, di lotta all’emarginazione dai processi di apprendimento ed all’insuccesso scolastico, di salvaguardia e valorizzazione delle diversità in un quadro di forte tutela dei diritti di cittadinanza.
Questo tipo di scelte ha fatto sì che il 36 C.D. di Napoli, si qualificasse, nelle scelte curricolari, come istituzione che persegue alti livelli nell'ambito della comunicazione ed, in particolare, delle competenze in lingua straniera.
Le iniziali sollecitazioni pervenute dall’utenza della scuola Vanvitelli a proseguire nelle medesime iniziative, adeguatamente sensibilizzati al valore delle azioni realizzate nell'ambito della Programmazione e dei Finanziamenti della Comunità Europea, perfettamente consapevoli della validità dei processi formativi proposti dalla scuola, rafforzano l'esigenza di proseguire nella direzione intrapresa.
D'altronde, durante tutte le fasi di monitoraggio, effettuate con gli alunni, con le loro famiglie e con il personale docente, svolte inizialmente, in itinere e al termine delle attività già realizzate, unitamente a  tutte le azioni di accompagnamento, di sensibilizzazione e di pubblicità effettuate, quali “OpenPon”; Meeting ed incontri realizzati sul territorio; articoli pubblicati sugli organi di stampa locali hanno fatto registrare la validità degli interventi, un elevato gradimento dell’utenza e positivi incrementi sulle capacità di apprendimento degli alunni anche rispetto a tutte le altre discipline curricolari.
Inoltre l’esperienza realizzata con le precedenti analoghe azioni PON FSE C1 per il miglioramento delle competenze degli alunni in Lingua Inglese già autorizzate, ha confermato pienamente sia la corretta  identificazione delle priorità individuate, che il pieno raggiungimento degli obiettivi prefissati.
Per l’annualità in corso, quindi, si intende proseguire nella direzione intrapresa e non trascurare nessuna delle opportunità che saranno inserite nella Nuova Programmazione 2014/2020, attualmente ancora in corso di definizione.
 


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti

Contatore Visite